Impianti per la stabilizzazione dei mosti - Pentafood

Vai ai contenuti

Menu principale:

Impianti per la stabilizzazione dei mosti

TRATTAMENTO ALIMENTARE

IMPIANTI PER LA STABILIZZAZIONE DEI MOSTI  

La stabilizzazione tartarica dei vini è un problema con il quale si devono confrontare tutte le cantine.
Gioca infatti un ruolo importantissimo nella presentazione dei vini al consumo. Infatti se nell'uva il Potassio e l'acido Tartarico sono presenti in compartimenti separati, e non danno origine a fenomeni di precipitazione, a partire dal momento della pigiatura dell'uva il potassio e l'acido tartarico si trovano presenti insieme, nella stessa soluzione, dando origine a condizioni di sovrasaturazione nel mosto.
Commettere un errore o un trattamento poco efficiente a questo punto della filiera tecnologica di produzione può portare a conseguenze commerciali negative.
Il metodo di stabilizzazione tartarica proposto e’ quello compiuto con l’ utilizzo di resine a scambio ionico, Il procedimento recentemente autorizzato permette di asportare selettivamente gli ioni responsabili delle precipitazioni tartariche, in modo indipendente e selettivo. Questo sistema consente infatti di trattare i vini ricchi in colloidi con l'assoluta certezza del risultato.
L’impianto di stabilizzazione del mosto si presenta compatto interamente montato su un telaio autoportante in acciaio inox, le valvole di gestione sono a comando pneumatico in pvc atossico la colonna utilizzata oer il contenimento delle resine e’ corredata di certificazione alimentare.
Il processo di scambio ionico e’ ciclico, il prodotto attraversa la resina ad una velocità adeguata in equicorrente, finché queste si esauriscono, le resine vengono quindi rigenerate automaticamente con una soluzione adatta che le riportano nelle condizione iniziali.
Il controllo dell’automatismo per la rigenerazione della resina e’ costituito da un PLC touch screen uno strumento digitale posto sulla tubazione di uscita del prodotto trattato integra il lettore di portata e volume, le funzioni di programmazione dei cicli e i tempi di rigenerazione sono programmabili e protette da password.
La pompa di rilancio del prodotto e’ centrifuga le parti a contatto con il liquido sono interamente in acciaio inox la tenuta e’ in viton lubrastrip.
La raccorderia utilizzata e’ in pvc resistente fino a 40 c° i flussometri per la visualizzazione delle portate sono installati sul reagente utilizzato per la rigenerazione automatica, la portata e visualizzata su un contalitri lancia impulsi.


Pentacque SRL  Divisione Food Realizza, Progetta, installa impianti di trattamento alimentare in varie soluzioni  e per ogni esigenza

 
Torna ai contenuti | Torna al menu